Firenze on the road cosa vedere

postato in: Idee di Viaggi, Italia | 0

Firenze o Fiorenza o Florenzia nel medioevo, è il capoluogo della Toscana, è riconosciuta come luogo di origine del rinascimento, patrimonio dell’umanità UNESCO dal 1982. Grazie ai suoi numerosi monumenti e musei, che fanno del centro storico uno dei luoghi con la più alta concentrazione di opere d’arte.

Cosa vedere a Firenze

Iniziamo con il dire che Firenze va vista on the road, si gira a piedi, il centro storico è quasi tutto zona pedonale, le distanze non sono eccessive, per dare un idea delle distanze basti sapere che dalla Stazione centrale di Santa Maria Novella al Duomo ci si arriva in 10 minuti di camminata, in altri 10 minuti si arriva alla chiesa di Santa Croce, che risulta essere la parte più ‘lontana’ dal centro.

Firenze

Cattedrale di Santa Maria del Fiore

Comunemente chiamato il Duomo di Firenze, quando fù realizzato nel 1436 era la chiesa più grande al mondo, oggi è la terza più grande in Europa, dopo San Pietro a Roma e il Duomo di Milano. La pianta è costituita da 3 navate e un enorme rotonda dove sorge la Cupola del Brunelleschi, ancora oggi la più grande cupola al mondo mai costruita.

Adiacente al Duomo troviamo il Campanile di Giotto ricoperto di marmo bianco, rosa e verde. Salendo i suoi 414 scalini potrete ammirare Firenze in tutta la sua bellezza.

Il Battistero a pianta ottagonale, con un diametro che è quasi la metà di quello della Cupola del Brunelleschi. La Porta del Paradiso, come la soprannomino Michelangelo è quella ad est, realizzata da Lorenzo Ghiberti, completamente dorata, oggi conservata all’interno del museo dell’Opera Del Duomo

L’ingresso al Duomo è libero, mentre per gli altri monumenti dovete fare il biglietto, vi consiglio di farlo On line tramite il sito dell’Opera del Duomo perchè per accedere ci sono sempre delle lunghissime file.

Dal 6 agosto 2021 per accedere ai monumenti è obbligatorio esibire la Certificazione Verde Covid-19.

firenze

Basilica Santa Maria Novella

La Basilica di Santa Maria Novella viene fondata dai frati dell’Ordine dei Domenicani nella prima metà del Duecento. Diventando uno dei punti di riferimento religiosi ed artistici più importanti d’Italia. Al suo interno possiamo trovare opere di artisti del calibro di Giotto, Brunelleschi, Masaccio, Michelangelo, Ghirlandaio, Botticelli e Vasari, solo per citarne alcuni.

Durante le funzioni religiose l’accesso è gratuito, mentre negli altri orari è richiesto un biglietto di ingresso info

Poco distante troverete l’Officina Profumo-Farmaceutica di Santa Maria Novella, dove i frati domenicani nel 1221 iniziarono l’attività di farmacopea e preparazioni naturali, ancora oggi attiva. Oggi potete trovare prodotti per la cosmesi, fragranze e prodotti per il benessere.

firenze

Piazza della Signoria

La più famosa di Firenze sede da sempre del potere politico della città,. qui potrete visitare Palazzo Vecchio sede del comune di Firenze. A sinistra dell’entrata di palazzo vecchio c’è una delle riproduzioni del Davide di Michelangelo. L’originale è visibile presso la Galleria dell’Accademia

A destra del palazzo troverete la Loggia dei Lanzi un museo a cielo aperto dove poter ammirare il Perseo di Benvenuto Cellini.

La Galleria degli Uffizi uno dei musei più famosi al mondo per la presenza di importanti opere d’arte dalla pittura alla scultura, solo per citarne due La Nascita di Venere del Botticelli, e l’Annunciazione di Leonardo. Per evitare le lunghe code si consiglia di acquistare il biglietto prima.

Quest’anno (25 ottobre 2021) la storica rivista culturale inglese “Timeout” ha definito la Galleria degli Uffizi il miglior museo del mondo davanti a Louvre e Moma.

Ponte Vecchio a Firenze

Il ponte più antico della città, costruito la prima volta intorno all’anno 1000, dopo vari crolli e ricostruzioni a causa di alluvioni, solo nel 1339 fu costruito come lo vediamo oggi. Nel 1565 Cosimo I commissionò a Giorgio Vasari la realizzazione del Corridoio Vasariano, un corridoio sopraelevato per collegare Palazzo Vecchio (centro politico) con la dimora privata dei Medici, Palazzo Pitti. Fu in seguito a questa variazione che le botteghe dei macellai lasciarono il posto agli orefici tutt’oggi presenti.

Santa Croce la chiesa francescana più grande al mondo, la cui forma rievoca l’abito di san Francesco. Nel Medioevo i cimiteri non erano come oggi, per dare sepoltura in terra sacra, le salme venivano sepolte nelle chiese o nei conventi. Nel 1564 Cosimo de’ Medici commissiono la tomba di Michelangelo per render omaggio a chi fece grande il Gran Ducato di Toscana, per questo motivo il pavimento di Santa Croce accoglie circa 250 tombe. Troviamo le tombe di Galileo Galilei, Vittorio Alfieri, Ugo Foscolo, Gioachino Rossini e Florence Nightingale, fondatrice della scuola infermieristica, solo per citarne alcune. In Piazza Santa Croce nel mese di giugno si disputa il Calcio Storico, dove i quattro quartieri si affrontano in una sfida di calcio, il 24 Giugno si disputa la finale in onore del Patrono di Firenze San Giovanni.

Il miglior skyline e dove vederlo

Per ammirare lo skyline più bello di Firenze, lo avrete visto sicuramente in Tv, dovete andare a Piazzale Michelangelo. Qui oltre al panorama mozzafiato, troverete le riproduzioni in bronzo del Davide e delle quattro allegorie di Michelangelo. Facilmente raggiungibile in auto, a piedi percorrendo le scalinate di Piazza Poggi dette Rampe del Poggi. Dal centro, raggiungibile anche con il bus linea 12 (fermata Piazzale Michelangelo)

Vista dal Piazzale Michelangelo

Poco distante troverete la Basilica di San Miniato al Monte la cui facciata è uno dei capolavori dell’architettura romanica fiorentina.

Se siete saliti al Piazzale a piedi vi consiglio di scendere passando per il Giardino delle Rose. In questo splendido giardino ci sono 400 varietà di rose, aperto al pubblico tutto l’anno, anche se il periodo migliore per visitarlo è la primavera.

Queste sono solo alcune delle cose da vedere a Firenze, ho cercato di selezionare le più importanti, quelle che ti permettono di giudicare la città.

Firenze è tanto altro da Palazzo Strozzi, dove vengono fatte mostre tutto l’anno, il Porcellino toccando il naso vi porterà fortuna, il Museo Egizio, la zona di Oltrarno con Santo Spirito e San Frediano, il Parco delle Cascine, zona di caccia dei Medici.

Durata del soggiorno a Firenze

Pur vivendoci non credo di aver visto tutto quello che Firenze ha da offrire.

Ma per avere un idea delle bellezze della mia città, vi consiglio almeno un soggiorno di 3 giorni. Il periodo ideale per visitare Firenze è la primavera o l’autunno, quando ancora non è troppo caldo o troppo freddo. L’estate torrida e afosa rende difficile fare i turisti per le vie del centro dove veramente non si muove una foglia.

In conclusione

Consiglio questa location? Assolutamente si, Firenze è da vedere in ogni stagione.

close

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.