Roma on the road in un giorno

postato in: Idee di Viaggi, Italia | 0

Questo ponte del 1 Novembre ci ha portato a girovagare insieme, con Luca Sabrina e i loro piccoli figli Ginevra di 7 anni e Alessandro di 3, a Roma on the road in un giorno.

Pensare di visitare Roma in un giorno è pura follia, ma noi volevamo fare una passeggiata per la capitale, e mostrare un po’ di Roma ai due piccolini.

Ho assunto il ruolo di ‘cicerone’ l’alto Lazio è casa mia, infatti i miei genitori sono nativi di Monte Romano, piccolo paese in provincia di Viterbo. Sono cresciuta dividendomi tra Firenze e Monte Romano, dove ho tutti i parenti stretti, dai nonni, agli zii e cugini e gli amici di una vita. Non è un caso che sono nata a Civitavecchia e non a Firenze che è la città dove ho vissuto da sempre.

Ancora oggi la casa che abbiamo in questo paese poco distante da Tarquinia, la usiamo molto, soprattutto i miei genitori che scappano dalla città appena possono.

Dunque con i miei amici di Firenze abbiamo dormito a Monte Romano e la mattina ci siamo diretti a Roma per la nostra Girovagata.

Dopo averli fatti stancare bene bene per le vie di Civita di Bagnoregio, oggi li porto nella capitale.

Solitamente per andare a Roma prendo il treno, ma in questi giorni c’è il G20, quindi abbiamo optato di andare in macchina. Abbiamo parcheggiato in un parcheggio custodito vicino Piazza del Popolo in via Gianbattista Vico, siamo arrivati la mattina verso le 10:30 e abbiamo ripreso la macchina intorno alle 17:00, per un costo totale di 25€. Il treno ci sarebbe costato 12 € a testa quindi a livello di costo sono più o meno uguali.

Cosa vedere a Roma in un giorno

Personalmente ho smesso di contare le volte che sono stata a Roma, ma trovo che sia bello andarci ogni tanto. Resto sempre rapita dall’aria di arte che si respira nelle strade, dal modo ‘caciarone’ che hanno i romani e dalla loro cucina.

Roma
Piazza del Popolo

Piazza del Popolo

La nostra prima tappa è stata Piazza del Popolo, la piazza sotto al pincio di Roma e Villa Borghese. Centrale alla piazza spicca in tutta la sua maestosità l’obelisco Flaminio costruito all’epoca del faraone Seti I e completato dal figlio Ramesse II nel XIII secolo a.C. Trasportato a Roma per volere di Ottaviano Augusto e posizionato al circo Massimo. A seguito delle invasioni barbariche fu ritrovato distrutto in 3 parti.

Nel 1589 fu papa Sisto V a posizionarlo in Piazza del Popolo.

roma
Fontana la Barcaccia

Piazza di Spagna

Come non visitare Piazza di Spagna con la Fontana della Barcaccia del Bernini e la meravigliosa scalinata di Trinità dei Monti.

La Piazza deve il suo nome al palazzo di Spagna, sede dell’ambasciata dello Stato iberico presso la Santa Sede.

roma
Fontana di Trevi

Fontana di Trevi

Non puoi dire di essere stato a Roma, se non si tira la monetina alla mitica Fontana di Trevi.

Ultimo tratto dell’acquedotto Vergine, che è il più antico di Roma tuttora funzionante, e l’unico che non ha mai smesso di fornire acqua alla città dall’epoca di Augusto.

Realizzata dal progetto di Nicola Salvi vincitore del concorso indetto da papa Clemente XII nel 1732.

roma
Piazza Navona

Piazza Navona

La prima piazza a nascere per attività ludiche, dall’atletica alle battaglie navali. Questi Romani Antichi erano proprio forti.

Oggi costruita in stile monumentale dalla famiglia Pamphili per volere di papa Innocenzo X.

La Fontana dei quattro fiumi, ad opera del Bernini, rappresenta il Danubio, il Gange, il Nilo ed il Rio della Plata.

A causa del G20 e della chiusura delle strade non siamo riusciti ad andare al Colosseo, sarà la scusa per tornarci la prossima volta.

La cosa bella della capitale è che ogni angolo, ogni strada è ricca di storia e merita sicuramente di essere vista e ammirata. Se siete in vena di fare shopping c’è sempre via Condotti che non delude mai.

Dove mangiare a Roma

La domanda corretta sarebbe dove non mangiare.

Il cibo a Roma è buono ovunque, quando vado con Bianca prendiamo sempre dello Street Food, la pizza al taglio che trovate a Roma non la troverete da nessuna altra parte. Sarà che sono cresciuta con questa cucina, che la pizza al taglio la prendo solo qui, perchè per me non c’è posto migliore dove mangiarla.

Con i miei amici abbiamo mangiato in un ristorante nelle vicinanze di Piazza Navona, qualsiasi ristorante scegliete, troverete sempre i piatti ‘cult’ del luogo, dalla cacio e pepe, alla amatriciana passando per la cicoria o i carciofi alla giudia.

In conclusione

ROMA non è una città da consigliare ma è una città da vedere in ogni stagione!

close

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.